Tecniche di innesto
Vota questo articolo

L’innesto è una pratica di propagazione attraverso la quale si crea lo sviluppo aereo di una pianta su un altra che conferirà la parte radicale. L’innesto permette quindi la riproduzione delle piante che non possono essere riprodotte per talea.

Generalmente tra piante di specie diversa non si può verificare affinità, ecco perchè dobbiamo prestare attenzione alla scelta poichè non otterremmo il risultato desiderato.

Per ottenere un buon risultato necessiteremo di:

  • Un buon coltellino da innesto sempre affilato,in modo da effettuare tagli netti.
  • Rafia vegetale o in alternativa sintetica, comunque che rimanga stretta ma elastica e aderisca bene.
  • Mastice apposito per innesti con pennello per isolare la ferita.

Il periodo di innesto in genere non va effettuato a calendario ma quando la pianta è in ripresa vegetativa, o a riposo (ogni periodo richiede accorgimenti diversi).

INNESTI IN RIPRESA VEGETATIVA 

  • A scudetto
  • A corona
  • A becco di luccio
  • A tassello

INNESTI A RIPOSO VEGETATIVO

  • A scudetto
  • Alla maiorchina
  • A triangolo o intarsio
  • A spacco
  • Obliquo